“IL PICCOLO MAGO”, CORTO SUL TRAPIANTO DEL MIDOLLO OSSEO, HA VINTO IL PREMIO DEL PUBBLICO AL FESTIVAL “EDU SHORT MOVIE” E SARÀ PROTAGONISTA DI DUE PRESTIGIOSE VETRINE , IL GIFFONI FILM FESTIVAL E IL SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL.

Postato il Aggiornato il

65825936_10219475598623330_5774658463766413312_n

di  Alfonsina Antinolfi

CINEMA – “Il piccolo mago” è un cortometraggio che tocca le corde più profonde delle emozioni e parla di donazione e trapianto di midollo osseo. Una storia vincente, che restituisce speranza e  fiducia e che  ha vinto il Premio del Pubblico al Festival “Edu Short Movie”. Ma non solo, perché è stato selezionato a due festival importantissimi, il Giffoni Film Festival e il Social World Film Festival . Successo e riconoscimenti meritatissimi peril corto tratto da una storia vera e a lieto fine di due bambini che ci insegnano l’amore salvifico. La storia di un amore e una generosità incondizionati tra due fratellini passa attraverso la realizzazione di un cortometraggio  che racconta in maniera semplice ed essenziale quanto sia importante donare, di come donare significhi dare la vita. Un film di Roberto Calabrese e Tito Laurenti,  realizzato in collaborazione con l’ ospedale SantobonoPausilipon e due fondazioni, “Admo Federazione Italiana 65650304_10219475598703332_5951695602663292928_nOnlus” sul trapianto del midollo osseo e “Fondazione TheodoraOnlus” che aiuta i bambini in ospedale ad affrontare la difficile prova del ricovero. “Le prime cose non si dimenticano mai: prima regia cinematografica e primo premio. – dichiarano orgogliosi i registi – Grazie veramente a tutti coloro che hanno creduto nel progetto e hanno deciso di mettere a disposizione la propria arte e le proprie competenze per sensibilizzare le persone su un tema così importante.” “Il piccolo mago” racconta di un medico, il dott. Casoni, che sta lottando per tenere in vita la sua paziente Lisa. La bambina di sette anni è affetta da una malattia rara e ha bisogno di un trapianto di midollo osseo per sopravvivere. Non essendo i genitori compatibili e, dopo la vana ricerca di un donatore idoneo, la sua unica speranza è quella di ricevere una donazione da suo fratello minore Samuele che decide di donare pur pensando di morire. Una storia vera e a lieto fine che insegna quanto sia importante donare e sensibilizzare su un tema tanto sentito che è quello del trapianto di midollo. Il protagonista, Samuele, è un bambino di sei anni che è disposto a sacrificare la propria vita per salvare quella della sorellina Lisa. La magia, elemento fondamentale del cortometraggio, è strettamente legata alla donazione. Samuele ci insegna ad agire col cuore, spinti dall’altruismo, quasi come se fosse l’unica scelta possibile. Gli attori coinvolti nel progetto sono: Giuseppe De Rosa, Paolo D’Isanto, Giuseppe Pisacane, Roberta Mirra, Cristina Fraticola e Alessandro Fraticola. Il film è prodotto dalla Odino Production, dalla Polisnea Film Studios e dalla 77 Films Production .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...